Skip to content Skip to footer

Il doppio muro

16,00 

I sette peccati capitali – Accidia

di CAMILLA CUPARO

Con un ultimo sforzo raccolsi i due bottoni.
Piccoli. Bianchi. Lucenti.
Occhi che non erano stati capaci di vedere.
Sollevai la gonna, schiusi le cosce e li lasciai scivolare in quell’acqua giallognola.
Chiusi gli occhi nuovi.
Gocce di pipì. Lente.
Ancora una…
Intessevo.
Ancora una…
Mi addormentai.

Disponibile

Descrizione

Maria attende con trepidazione il ritorno del marito, Peppe.
Sara, la figlia, è a casa per le vacanze di Natale ma vorrebbe non esserci. La sua mente è con Marco.
Ognuno di loro ha “tradito e, adesso, ognuno riavvolge il nastro della memoria per raccontare gli eventi dal suo punto di vista, quasi a volersi giustificare o, addirittura, discolpare per ciò che è accaduto.
Fino a ritornare al presente.
Sono personaggi che si muovono, come animali, in luoghi dell’essere che sono galere senza alcuna via d’uscita. Sono tarme e sono felini ma si somigliano. Sono indolenti e famelici. Rabbiosi e impauriti. Distruttivi e fragili.
E poi c’è Dio. E c’è l’Io.
E c’è il peccato, che avrà il volto della verità che abbatterà tutti i muri.

Camilla Cuparo, nata a Crotone, pluripremiata drammaturga, regista teatrale, sceneggiatrice e pittrice, attualmente vive tra Roma e Manduria. Dal 2000 si dedica ad uno studio pittorico-teatrale sui Peccati Capitali.

160 PP
ISBN 978-88-32100-46-4
FORMATO 15X21 CM
PREFAZIONE DI VINCENZO INCENZO
IMMAGINE DI COPERTINA DI LUNA DOZ